Non è amore questo

Vieni a conoscere Barbara, avvicinati. Barbara ti fa entrare nella sua quotidianità, nei suoi ricordi, nei suoi desideri, nella sua intimità senza nascondere niente, senza censure, senza paura di mostrarsi per quello che è. La sua franchezza ti mette a disagio. Barbara ha una particolarità, una di quelle che saltano subito all’occhio quando le guardi. Barbara è disabile. Avvicinati. Riesci a vedere Barbara? La vedi davvero? Allora vieni più vicino.
Non è amore questo. Una negazione o forse una domanda. Non è amore questo? Il tentativo di ritagliarsi uno spazio, il bisogno di fare chiarezza prima di tutto con se stessi, la messa in discussione di uno status e di un canone. Non è amore questo: la possibilità di un’affermazione, un’apertura alla pluralità dei modi di amare.
Non è amore questo è un documentario sul desiderio nelle sue molteplici declinazioni raccontata attraverso il ritratto di una persona.
Non è amore questo è un film che mescola il linguaggio del cinema di fiction con il documentario d’osservazione, le fotografie di famiglia e la struttura narrativa della lettera/diario.
Non è amore questo è un viaggio alla scoperta di una persona: non c’è un punto di arrivo, un principio da affermare. C’è solo Barbara. La forza e la specificità della sua storia sta nella sua capacità di essere trasparente nei confronti dello spettatore. Non ha filtri: colpisce come un pugno allo stomaco.

Titolo Non è amore questo
Genere DOCUMENTARIO
Con BARBARA APUZZO
Regia TERESA SALA
Sceneggiatura BARBARA APUZZO, FRANCESCA GAROLLA e TERESA SALA,
Dop SONIA VERONELLI
Produzione Esecutiva MARIO NUZZO
Montaggio MARIA CHIARA PICCOLO
Fonico TOMMASO BARBARO

Skills: DIRECTOR
Client: indipendent